Archivio per la categoria ‘cucina’

LA COLOMBA FATTA CON IL BROWNIES

Pubblicato: aprile 7, 2012 in cucina

In ogni negozio da parecchi giorni sfilano in bella mostra centinaia e centinaia di dolci tipicamente pasquali, quelli che mi colpiscono di più sono le colombe che ormai sono sempre più un intruglio di creme varie (in alcune solo il profumo delle stesse). Vengono comprate e come sempre gironzolano per casa per settimane fino a quando, ormai sfatte, finiscono nel secchio della spazzatura.

Per ovviare a questo inconveniente io la colomba la preparo a modo mio.

Ho ritrovato in un cassetto la ricetta per il brownies, un dolce facilissimo da preparare, che io ho trasformato nella colomba semplicemente utilizzando  quelle teglie usa e getta a forma di colomba (in commercio se ne trovano di tutti i tipi).

INGREDIENTI:

-675 grammi di zucchero
-360 grammi di cioccolata fondente al 70%
-270 grammi di burro
-6 uova
-150 grammi di noci sgusciate

mettere il cioccolato spezzettato  a sciogliere insieme al burro a bagnomaria o se preferite nel microonde, dopo averlo fatto raffreddare un poco aggiungere le uova una alla volta e amalgamare con una frusta, aggiungere lo zucchero, la farina e le noci leggermente tritate; una volta amalgamato l’impasto mettere nella teglia e cuocere a 180° per trenta minuti.

Volendo prima di infornare inserire sopra al dolce delle mandorle e della scagliette di cioccolato; e una volta sfornato prima che si freddi del tutto cospargere il dolce con delle codette di cioccolato.

Servire la “colomba” accompagnata da palline di gelato alla vaniglia o della panna montata.

Annunci

TORTA DI AMARETTI E CIOCCOLATA

Pubblicato: febbraio 13, 2012 in cucina

Questa torta è semplice da preparare, deliziosa a qualunque ora e superba se accompagnata da un’ottima cioccolata calda per un pomeriggio uggioso davanti ad un buon film. Mi è stata regalata la ricetta da Sonia, amica di mia sorella che ne prepara sempre una per il compleanno di mia madre.

ingredienti:

4 uova, 125 gr. di farina, 150 gr di zucchero, 100 gr. di amaretti, 50 gr. di cioccolata fondente, 200 gr. di margarina.

In una ciotola unire i tuorli allo zucchero e montarli come per lo zabaione, unire la margarina sciolta nel microonde e la farina, incorporare le chiare  sbattute all’impasto a cui subito dopo unite gli amaretti e la cioccolata precedentemente tritati.

Imburrare e infarinare una tortiera da forno e cuocere a 150° per 30 minuti (come sempre il tempo è approssimativo dipende sempre dal forno).

A piacere, una volta tolta dal forno, cospargerci sopra dello zucchero a velo.

LA PARMIGIANA DI CARCIOFI

Pubblicato: dicembre 22, 2011 in cucina

Dato che in inverno le melanzane si trovano ma non sono saporite come quelle estive io cucino alla parmigiana i carciofi.

Gli ingredienti per questa ricetta sono: carciofi, uova, parmigiano, olio per friggere, mozzarella, pomodori pelati, cipolla, basilico, farina.

Prendere i carciofi pulirli e metterli in acqua e limone per non farli annerire; preparare un sugo semplice con i pelati la cipolla e il basilico; sbattere le uova, tagliare a pezzetti la mozzarella e mettere sul fuoco la padella con l’olio per friggere i carciofi.
A questo punto scolare e tagliare i carciofi a fettine, asciugarli bene quindi infarinarli e passarli nell’uovo per friggerli; dopo averli fritti prendere una pirofila mettere sul fondo un mestolo di sugo e cominciare a fare strati di carciofi, sugo, parmigiano e la mozzarella a pezzetti: proseguire creando almeno tre strati.

Mettere la pirofila in forno per circa 35 – 40 minuti a 180°, sfornarla quando si sarà formata una bella doratura, aspettare che il tutto si raffreddi un po’ e… buon appetito!

Se volete fare qualcosa di diverso quando ci sono ospiti, preparate delle mini parmigiane di carciofi con i pirottini di alluminio, perché si possono preparare con anticipo.

IL CIAMBELLONE

Pubblicato: novembre 23, 2011 in cucina

È il classico dolce per la colazione che non manca mai nelle tavole, può essere arricchito con quel che si vuole, il risultato è sempre ottimo.

Io lo preparo da parecchi anni basandomi su una ricetta che mi è stata regalata.

Ingredienti:

come misuratore io uso un bicchiere della stessa misura di un vasetto dello yogurt.

1 bicchiere di zucchero, 3 uova, 1 bicchiere di olio di semi di mais, 1 vasetto di yogurt (il gusto è a piacere), 3 bicchieri di farina, una bustina di vaniglina, una bustina di lievito per dolci, mezzo bicchiere di latte (io lo uso per sciogliere il lievito), gocce di cioccolato.

Mettere in una ciotola le uova intere e lo zucchero, amalgamare con uno sbattitore; aggiungere l’olio e continuare a mescolare; aggiungere lo yogurt e ripetere come sopra; unire la bustina di vaniglina e la farina, dopo aver mescolato il tutto aggiungere la bustina di lievito sciolto nel latte, dopo questa operazione unire le gocce di cioccolato.

A questo punto mettere l’impasto in una tortiera per ciambelloni precedentemente imburrata e infarinata e cuocere in forno a 180° per circa un’ora (non usare mai il forno alla modalità ventilato).
Quando il ciambellone è cotto, spegnere e farlo raffreddare nel forno .

Questa ricetta è molto veloce da realizzare e il ciambellone resta morbido come i plumcake.

I CANNOLI… NON SOLO DOLCI

Pubblicato: ottobre 6, 2011 in cucina

Stavo guardando un programma dove un pasticcere americano stava preparando dei cannoli siciliani (dato che è di origini siciliane) e  subito mi è scattata la voglia per preparare dei cannoli, ma salati, ottimi per degli antipasti sfiziosi.

Per questa ricetta gli ingredienti sono.

Rotoli di pasta sfoglia che io per riempirli uso: ricotta, prosciutto cotto, uova, parmigiano reggiano, noce moscata, sale, formaggio tipo philadelphia, salmone, olio e.v.o. comunque una volta preparati i cannoli potete usare tutti gli ingredienti che la vostra mente vi suggerisce.

Preparazione:

Per i cannoli ritagliare il rotolo di pasta sfoglia in tanti quadrati della grandezza che più vi aggrada; quindi se avete i ferri per cuocere i cannoli li utilizzerete, in mancanza di questi basta prendere della carta di alluminio e formare dei cilindri dove ci arrotolerete la pasta sfoglia (prendere i due lembi obliqui e richiuderli su se stessi) e con un pennello da cucina passateci sopra l’uovo sbattuto.
Una volta pronti, metterli in una teglia ricoperta di carta da forno e cuocerli in forno fino a quando non saranno belli dorati e croccanti.

Per la farcitura mettere la ricotta in una ciotola e mescolare ad essa del prosciutto cotto tritato finemente, una spolverata di noce moscata, un po’ di sale, una manciatina di parmigiano, pepe a piacere; lo stesso procedimento lo uso per il formaggio spalmabile unendo ad esso del salmone tritato come il prosciutto cotto e una spolverata di prezzemolo.

Riempite i cannoli precedentemente cotti solo al momento di servirli, altrimenti potrebbero risultare molli dato che la pasta sfoglia assorbe l’umidità del formaggio.

Potete anche riempire i cannoli con delle patate lessate e schiacciate con una forchetta, unendo alle patate dei piccoli dadini di mortadella  o dei pezzetti di mozzarella o un trito di gamberetti e insalata amalgamati con un pochino di salsa rosa… ma adesso trovate voi altri ingredienti.

STRACCETTI UNO E PIÙ MODI DI CUCINARLI

Pubblicato: agosto 2, 2011 in cucina

Gli straccetti sono un taglio di carne molto usato negli ultimi anni nella cucina italiana.
I piatti che si possono realizzare con questo taglio di carne sono immensi, io li uso spesso, ma non sopportando la monotonia delle solite ricette ho elaborato varianti (a volte nate da mie sperimentazioni altre rubando qua e là ricette, ma rivisitandole a modo mio).

Si possono usare sia carni bianche che rosse, basta usare la fantasia e perdere un po’ di tempo per elaborarle, spero vi siano di aiuto le mie ricette.

TORTINO DI STRACCETTI

ingredienti:
straccetti di vitella, fette di prosciutto cotto, fette di formaggio tagliate fine, uova, parmigiano, pochissimo pangrattato, olio, pochissimo sale, zucchine precedentemente grigliate, prezzemolo.

Per questo piatto occorre un contenitore per plum cake leggermente unto e cosparso con una spolverata di parmigiano e pangrattato, finito questo passaggio, iniziare la preparazione.

Mettere le fettine di straccetti nel contenitore facendo in modo che fuoriescano dal bordo superiore in modo che alla fine della preparazione verranno usati come copertura;
in una ciotola preparare le uova con il parmigiano il prezzemolo e a piacere erba cipollina (non è indispensabile), cospargere la carne con una piccola parte del composto, inserire le fettine di formaggio e di prosciutto cotto, un’altro strato di carne, spalmare altro composto, fettine di formaggio e fettine di zucchine grigliate, una piccola presa di sale con un giro di olio; continuando via via con gli strati fino a quando non è completato il tutto.
A questo punto coprire con le fettine che fuoriuscivano dal contenitore e se occorre anche altri pezzi di carne, comprimere il tutto in maniera che si compatti, spalmare con l’ultima parte di composto le rimanenti fettine di prosciutto cotto, cospargere il tutto con una spolverata di parmigiano ed infornare per circa un’ora a 180° (come sempre il tempo di  cottura varia a seconda del forno), dopo che il tortino è cotto togliere dal forno farlo raffreddare e tagliarlo a fette non fine altrimenti si sfaldano. Servire con un buon piatto di insalata o delle verdure grigliate.

INVOLTINI DI STRACCETTI

ingredienti:
straccetti, radicchio, scamorza, speck tagliato finissimo, olio, sale, pomodorini, foglie di basilico, due spicchi di aglio, di cui uno tritato.

sopra un tagliere, cospargere un filo di farina in modo che gli straccetti non si attacchino, adagiare sullo stesso gli straccetti avendo l’accortezza di allargarli per metterci l’impasto; in una padella mettere l’olio, lo spicchio di aglio e farlo rosolare, togliere l’aglio, aggiungere il radicchio precedentemente tagliato, farlo stufare aggiungendo una piccola presa di sale, mettere il radicchio in una ciotola insieme alla scamorza, mettere una fettina di speck sopra la carne, il composto di radicchio, chiudere e formare degli involtini.

Nella padella dove è stato cotto il radicchio, mettere l’aglio tritato e l’olio e far rosolare, unire i pomodorini e le foglie di basilico, quando comincia a bollire adagiare gli involtini e far cuocere (girarli a metà cottura), se vedete che il sugo si asciuga prima della cottura della carne aggiungere un mestolino di acqua.
Servirli con patate a vapore condite con un buon olio;

Questi sono solo alcune delle ricette, prossimamente ne proporrò altre , nel frattempo buon appetito!

MELANZANE A “BARCHETTA”

Pubblicato: giugno 7, 2011 in cucina

Le melanzane a barchetta io le chiamo così perché è il modo in cui mia madre le chiama, e quindi io proseguo la tradizione e continuo a chiamarle così.

ingredienti:

Per questa ricetta occorrono delle melanzane di misura piccola e devono essere quelle scure, pomodori san marzano maturi, olio, aglio, alici sott’olio, prezzemolo e sale, un pochino di parmigiano e una spolverata di pangrattato.

procedimento:

Tagliare le melanzane in due per lungo e aiutandosi con un cucchiaio togliere il dentro (che in questa ricetta non si utilizza); tagliare a pezzetti i pomodori precedentemente spellati, unire le alici, l’aglio ed il prezzemolo, condire con sale ed olio; riempire le barchette di melanzane e cospargerle con un po’ di parmigiano e il pangrattato, un giro di olio e metterle in una teglia e cuocerle in forno per circa un’ora a 180°-200° gradi (come al solito il tempo di cottura dipende dai forni). L’interno delle melanzane che in questa ricetta non viene usato, si può utilizzare per preparare della pasta o delle buonissime polpette (la ricetta delle polpette la scriverò in seguito), queste melanzane sono molto gustose e a mio personale parere sono buonissime anche il giorno dopo perché si insaporiscono di più. Buona preparazione a tutti!